sabato 13 settembre 2014

Resoconto festa di san Nicandro 2014.





Il comitato festeggiamenti san Nicandro martire 2014 a Tremensuoli di Minturno ha centrato l'obiettivo di riportare la festa del patrono agli antichi fasti, rinnovando la fede e la devozione in san Nicandro. Nato quasi per gioco, il comitato, presieduto dal poliedrico don Massimo Capodiferro, con la grinta, l'entusiasmo e la fede, ha potuto operare in un clima d'allegria che ha reso il gravoso compito meno faticoso. Il via è stato dato il 17 giugno, festa liturgica di san Nicandro, con la messa e la processione serale per le vie del borgo collinare, accompagnata dalla banda musicale "Proia - Città di Minturno", a seguire la serata gastronomica in piazza. Altre serate musicali e culinarie hanno proposto piatti tipici locali e possibilità di ballare in piazza, godendo il meraviglioso panorama del golfo di Gaeta, dalla terrazza panoramica di Tremensuoli. Si è arrivati alla settimana che precede la grande festa, della seconda domenica d'agosto, con una serie d'eventi culturali e sportivi; il 4 agosto, in Piazza San Nicandro, è stato presentato il libro "Tremensuoli, amore di una terra" dall'autore Aurelio Carlino, con ospiti importanti quali il sindaco di Minturno, Paolo Graziano, il consigliere comunale Gerardo Stefanelli, il generale Aldo Lisetti (storico), il prof. Pasquale Maffeo (scrittore), il prof. Silvano Franco (docente di storia contemporanea all’università di Cassino), padre Costantino Comparelli (già professore di filosofia presso il seminario di Anagni), moderatore il dott. Giovanni D’Onofrio; la serata è terminata con il concerto della banda musicale "Proia - Città di Minturno" diretta dal maestro Giovanni Izzo. Dal 5 al 7 agosto si sono svolte le finali dei tornei di calcio ed i memorial dedicati a Puoti e Mimmo Papa; venerdì 8 in Piazza San Nicandro, concerto dei "Turno Notturno" e sabato 9 Marco Viccaro e la sua band hanno reso omaggio a Lucio Battisti con la loro musica. La domenica della festa è iniziata con l'esibizione della banda musicale "Città di Castelforte", che dalle 7:30 fino alle 11, ha percorso le stradine di Tremensuoli, annunciando in musica il grande giorno dedicato a san Nicandro; dalle 11 la messa solenne officiata da don Massimo Capodiferro e la grande processione con le statue di san Nicandro e san Sebastiano, compatrono de Tremensuoli. Hanno onorato il patrono le autorità civiche e militari, l'Associazione Nazionale Carabinieri - sezione di Minturno ed il Gruppo di Protezione Civile comunale, oltre i bambini e le maestre della scuola di catechismo. Il corteo devozionale ha fatto sosta nei pressi degli altarini preparati dai fedeli nelle varie zone toccate della processione; dal pastino di san Nicandro è stata impartita la benedizione al litorale scaurese e come vuole la tradizione, soni stati riproposti i “botti” di san Nicandro, fiori all’occhiello della comunità tremensuolese. La processione è continuata facendo un’altra sosta in Piazza San Nicandro, quindi rientrando in chiese tra gli applausi dei presenti. Il gran finale s’è tenuto nel campo sportivo dell’oratorio parrocchiale con il concerto di Dodi Battaglia (ex Pooh) accompagnato dalla cover band ufficiale dei Palasport per terminare con i magnifici fuochi pirotecnici della “Big Party” di Castelforte. Il comitato ha voluto terminare la grande festa del 2014, domenica 17 agosto, con l’estrazione della lotteria, approfittando della bella serata estiva per aprire anche gli stand gastronomici e far ballare i presenti; da ricordare la sfilata delle “Vespe 50” per le vie di Tremensuoli ed esposizione sul campo dell’oratorio, in collaborazione con il presidente dell’associazione, Modesto Forte. Ci sembra giusto e doveroso ringraziare uno per uno, i membri del comitato festeggiamenti per tutto quello che è stato realizzato a cominciare dal presidente don Massimo Capodiferro, Carmine Caiazzo (vice presidente), Gino Ranieri (tesoriere), Giovanni D’Onofrio (segretario), Matteo, Paolo e Pietro D’Acunto, Gianni D’Ambrosio, Pino D’Amici, Cristian Granata, Franco Marino, Sandro e Pino Matano, Pasquale Punzo, Nicandro Sorgente, Dino Tomao, Lucio Tuccinardi; un ringraziamento particolare a Peppe Serao e Pino Galluzzi, addetti allo stand gastronomico dei panini. Ricordiamo che la festa di san Nicandro ha avuto il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Latina, Comune di Minturno e Pro Loco di Minturno. Un plauso allo chef Enrico Fabbri dell’Osteria “Le quattro cose” di Tremensuoli per la collaborazione e la cena offerta a Dodi Battaglia prima del concerto serale. Le luminarie sono state curate dalla ditta “D’Errico” di Teano; media partner Telegolfo (canale 810) e RAV (Radio Antenna Verde). Grazie al popolo di san Nicandro sia in loco sia all’estero ed ai numerosi sponsor che hanno contribuito alla riuscita dei festeggiamenti. Le foto, i video e le notizie sulla festa di san Nicandro sono reperibili sul blog www.tremensuoli.tk sulla pagina e sul gruppo “facebook”. Info e contatti: tremensuoli@cheapnet.it – 3475912752. Appuntamento al 2015.