lunedì 10 settembre 2012

Emergenza idrica sud pontino, riunione all'ATO4.



S’è tenuto sabato 8 settembre 2012, presso la Segreteria tecnica dell'ATO4, l'incontro operativo, promosso dal presidente della Provincia Armando Cusani in richiesta dei sindaci del sud pontino, volto all'individuazione di soluzioni urgenti con riferimento allo stato di criticità idrico dell'area. All'incontro hanno partecipato, oltre al presidente Cusani, l'assessore regionale all'ambiente Marco Mattei, l'assessore provinciale all'Ambiente Gerardo Stefanelli ed i sindaci dei Comuni di Santi Cosma e Damiano, Castelforte, Spigno Saturnia, Minturno, Formia e Gaeta. Nel corso del confronto, il sen. Michele Forte ha fatto espressamente richiesta di “liberare risorse pubbliche per investimenti puntando al superamento delle problematiche legate alle attuali infrastrutture che devono essere rese più efficienti. Obiettivo prioritario, quello di “avere minori disagi per i cittadini migliorando la qualità del servizio anche in ottica turistica”.  In richiesta del presidente Cusani, i sindaci hanno esposto al gestore le possibili soluzioni alle problematiche di approvvigionamento e di servizio all'area. Per quanto riguarda le richieste avanzate dal sindaco di Minturno Paolo Graziano, il progetto di sviluppo della cisterna per la fornitura d’acqua potabile alla sorgente di Genzano è già inserito nel piano d’investimento (in ordine al 2014). Il gestore ha tuttavia anticipato la predisposizione della sorgente “per l'erogazione d’acqua ad uso non potabile”. Il sindaco di Castelforte, Patrizia Gaetano, ha invece formalmente chiesto la riattivazione completa della sorgente Forma del Duca a Suio, chiusa due anni or sono. Anche in questo caso, l'intervento è già nel “piano urgenze”. Inoltre, il gestore ha prospettato l'attivazione di un nuovo campo pozzi in località Venticinque Ponti. Tutte le istituzioni presenti all'incontro hanno convenuto sulla necessità di intervenire in modo urgente per arginare le perdite d’acqua sia fisiche (a livello infrastrutturale) sia amministrative (allacci abusivi). Il gestore ha fatto presente che le risorse in questo periodo a disposizione (per un impegno di 10,5 milioni d’euro) non sono tuttavia sufficienti a garantire per intero gli interventi di risanamento messi a voce. Per la parte eccedente, la quota già approvata in sede di Conferenza dei Sindaci, è stato votato il ricorso ad un piano operativo per individuare nuovi canali di finanziamento. L'assessore Mattei ha riconosciuto l'impegno profuso dall'ATO4 riguardo alla depurazione e dearsenificazione sulle reti del sud pontino ed ha formalmente preso impegno “nell’affiancare i Comuni del comprensorio nel reperimento delle risorse necessarie al compimento di questa fondamentale opera”.  Al termine della riunione il presidente Cusani e l’assessore Stefanelli hanno proposto di anticipare entro il 2013 la realizzazione di tutti gli interventi contenuti all’interno del “piano d’urgenza”. Ricordando, nello specifico, lo studio di fattibilità e realizzazione del nuovo pozzo Minturno  (200.000  euro) previsto per il 2014, il potenziamento di Capodacqua (300.000 euro) previsto per il 2013, l’impianto di dearsenizzazione di Forma del Duca  (500.000 euro), previsto per il 2014, la ricaptazione della sorgente Mazzoccolo (1.500.000 euro)  prevista tra il 2013 e il 2015, il recupero delle dispersioni fisiche e la mappatura delle reti nel sud Pontino (8.000.000) prevista tra l’anno 2013 – 2015, per un totale di 10.500.000 euro. Il presidente Cusani e l’assessore Stefanelli hanno poi fatto rilevare all’assessore regionale Mattei, come tutti gli investimenti prodotti per combattere la dearsenizzazione dell’acqua in alcuni comuni della Provincia di Latina siano stati  coperti dall’attuale bolletta pagata dai cittadini, senza che alla Regione Lazio sia stato chiesto sostegno economico. Per anticipare tutti i lavori del Piano d’urgenza servono 10.500.000 euro, dei quali 5.500.000 già previsti nel piano d’investimento, i restanti 5.000.000, l’assessore all’ambiente Mattei s’è impegnato formalmente nel ricercarli all’interno delle pieghe del bilancio regionale.

sabato 18 agosto 2012

CELEBRATO NEI PRESSI DI CASA D’ITALIA A MAR DEL PLATA IL FERRAGOSTO ROMANO.





E’ stato festeggiato il 12 agosto scorso, presso la sede della Casa d’Italia di Mar del Plata (Argentina), il Ferragosto Romano,  organizzato dalla Famiglia Laziali Uniti di Mar del Plata. Come informa Spazio Giovane, protagonista dell’evento è stata la tradizionale Porchetta e la pasta all’amatriciana, preparata dai soci, utilizzando una ricetta antichissima passata di generazione in generazione. Presenti il presidente del Comites di Mar del Plata, Raffaele Vitiello,  in rappresentanza del Console Maurizio Di Lucente, la direttrice della Dante Alighieri di Mar del Plata, Valeria Brattelli ed il coordinatore della Com. Nuove Generazioni del Comites di Mar del Plata, Marcelo Carrara, e da moltissimi amici simpatizzanti dell’Associazione. In un salone con 350 persone, è stato ambientato  per l’occasione in una piazza  con bancarelle con dolci tipici della nostra regione stand culturale, ed informativo: bandiere e gonfaloni. La presidente dell’istituzione, Assunta D’Onofrio, originaria di Tremensuoli, ha ringraziato i presenti, la Commissione organizzatrice, e sopratutto i giovani che partecipano al sodalizio collaborando in diverse attività. Ha terminato la giornata il pagliaccio  Pirulin ed il Mago Claudio di origini laziali, dove gli è stato consegnato ai bambini presenti sia palloni che sacchettini di dolci, visto che si festeggiava “El dia del Niño” (il giorni del Bambino). Sono stati accompagnati da  rappresentanti di associazioni laziale dell’Argentina e dal presidente della Fedelazio  Antonio Granata.

La festa di San Nicandro 2012.


Il 2012 sarà ricordato come l’anno che Tremensuoli non ha festeggiato, come al solito, il patrono San Nicandro per la prima volta, come invece, ha fatto da centinaia d’anni. La secondo domenica d’agosto, come vuole la tradizione, è da sempre dedicata ai festeggiamenti collinari della frazione minturnese con il programma religioso, quello culturale e quello dei festeggiamenti civili, un insieme che ha sempre funzionato, portando sulla collina che domina il golfo di Gaeta, fedeli dal circondario e da tutto il mondo, essendo un’occasione per i tremensuolesi, che hanno lasciato il paesello, di ritrovarsi intorno a San Nicandro. Quest’anno qualcosa non ha funzionato, a causa d’incomprensioni tra i membri del comitato festeggiamenti ed il parroco; sono mancate le luminarie, sono saltati i tradizionali “Botti di San Nicandro” che accompagnano la benedizione del Santo al litorale scaurese (recuperati nella serata), nessuna manifestazione ludica, con la delusione di quanti, da sempre abituati a trovare una grande festa, sono venuti all’appuntamento con lo storico evento. Sembra che per il 2013 qualcosa si stia muovendo, grazie all’orgoglio d’essere tremensuolesi e devoti a San Nicandro; un gruppo di volenterosi, gia nei giorni successivi alla festa, si è riunito per ridare dignità alla comunità di Tremensuoli, e s’impegnerà per riformare il comitato con tante idee innovative cercando di ricucire lo “strappo” che è avvenuto in questi ultimi mesi. Tra i nomi di questi “coraggiosi” figurano Giovanni D’Onofrio, Dino Tomao, Giuseppe Serao, Assunta Fedele, Irene Sparagna, Nicandro Sorgente, Gaetano Camerota, Giovanni Scampone, Anna Lamonica, Assunta D'Onofrio, Anna Maria Savarese, Cesidio Enrico Palmieri dagli Stati Uniti d'America (rappresentante dei tremensuolesi emigrati), ma tanti altri sicuramente entreranno a far parte del sodalizio per portare il loro contributo. Chiunque volesse dare il proprio apporto, suggerimento o critica può farlo tramite email: tremensuoli@cheapnet.it

giovedì 7 giugno 2012

Gaeta: Vendesi appartamento centro storico.


Gaeta (Latina), appartamento in centro storico, circa 70 mq vendesi: camera da letto grande con soffitto alto a volta, con scala interna per accesso ad ex terrazzo (i gradini possono essere utilizzati per ripostiglio), corridoio di circa 5 metri, camera da pranzo grande, cucina di circa 12 mq, 2 bagni; il tutto su unico livello ed autonomo con scala in marmo in ottimo stato. 200.000 euro trattabili. Gianni 0771465098.